Parole sfuse che costano meno

Le donne vengono da Venere, gli uomini da Garbatella

Bello essere Re

re.jpg

L’articolo di oggi prende spunto dalla genialità di Juan Carlos di Borbone, re di Spagna.
Prescindendo dal fatto che 25 anni fa quest’uomo abbia consegnato a Zoff la coppa del mondo, la mia ammirazione nasce da un dibattito in una specie di ONU del sud America in cui Hugo Chavez, la risposta venezuelana a Jimmy il Fenomeno, sproloquiava sul fascista Aznar.
Zapatero, udite udite, difendeva la libera scelta degli spagnoli in maniera pacatissima, quasi sonnolenta, lasciando il campo all’aggressivo Hugo.. da dietro una fila di parrucconi spunta la capoccia coronata che chiosa.. “E statte zitto!! (n.d.t)”.
Purtroppo certe libertà se le può prendere solo un re ma questo mi da la stura per la riflessione odierna: “fino a che punto bisogna essere educati?”.
E’ davvero obbligatorio sentire senza battere ciglio la cariolata di cazzate che chiunque si sente in diritto di dire o di fronte al troppo si può osare? Pur essendo io stesso un alfiere della parola in libertà ed essendo quindi uno dei più esposti ai commenti salaci, sposo da sempre la seconda tattica non tenendomi mai un cecio in bocca, spesso prendendo una discreta quantità di ceffoni, tutti meritati.
I miei rapporti interpersonali, quanto meno burrascosi, mi dicono che forse dovrei fare professione di umiltà perché anche San Simeone aveva sempre la risposta pronta per arringare le folle, ma il fatto che fosse noto come “stilita”, ossia che avesse la sua residenza estiva ed invernale in cima a una colonna, limita un po’ le mie prospettive sociali.
In conclusione direi che mi dovrò impegnare per riaffermare la monarchia di diritto divino in questo paese al più presto, tanto visto che il presidente del consiglio è uguale a Drupi io posso ambire serenamente anche al soglio di Pietro.

drupi-prodi.jpg

Annunci

novembre 13, 2007 - Posted by | Editoriali

Sorry, the comment form is closed at this time.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: