Parole sfuse che costano meno

Le donne vengono da Venere, gli uomini da Garbatella

I sogni son desideri

L’anno passato, proprio in questi giorni avevo affrontato con entusiasmo fanciullesco un viaggio suggestivo nel triangolo d’oro.

Per chi non fosse edotto di basilari nozioni di geografia, trattasi del lembo di terra fra Thailandia, Laos e Birmania chiamato così per la produzione dell’oppio, droga che sicuramente concilia con il misticismo e la riscoperta religiosa.

In 18 giorni di viaggio ho visitato almeno due dozzine di pagode dedicate al Buddha nelle sue pose più articolate (seduto, stravaccato, in piedi, che dirige il traffico, che fa il tuffo a bomba, che batte il cinque e che vola via come un razzo) e in ogni luogo di culto mi sono fermato almeno 10 minuti per offerte votive obbligando anche il mio amico Bomber a prostrarsi al lungagnone (il buddah co’ la panza è cinese) in cambio dell’esaudirsi delle mie preghiere. Dopo dodici mesi devo ammettere che sto meditando di fare causa ai miei per avermi fatto perdere 32 anni (a onor del vero massimo 15) appresso alla religione sbagliata.. l’orientale lavora in maniera impeccabile, esaudendo i miei desideri ed addirittura anticipando quelli non espressi.

Volevo che la mia situazione lavorativa e quella di persone a me care svoltasse e così è stato. La Roma è stata campione d’Italia per 60 minuti e c’ho quasi creduto, alcune situazione di famiglia si sono aggiustate e, magia delle magie, hanno eletto Berlusconi di nuovo dando vita ad una stagione di simpatiche e pazze stravaganze tanto divertenti.

Era dai tempi dell’imperatore Caligola che non si vedevano cose del genere (anche se un cavallo in senato ci sta meglio di Bossi) e non posso che essere ricolmo di gioia per le migliorie apportate allo stato.

Come prima cosa sono stati dati ai sindaci poteri da super eroi per cui ogni bifolco, panzone e intrallazzatore con fascia tricolore d’ora in avanti potrà promulgare disposizioni a caso. Già in vigore: le pistole ai vigili urbani (non sia mai che non riuscissero a mani nude a taglieggiare i commercianti e gli ambulanti), l’arresto per i lavavetri e per chi rovista nei cassonetti (sono certo che con 42 gradi chi lo fa è spinto da vere motivazioni volte a sobillare l’ordine pubblico) e il divieto a Novara, giuro è vero, di riunirsi in più di due persone la sera nei parchi per cui scopare va bene, giocare a pallone no, pena una multa da 500 euro.

Per fortificare lo spirito delle nuove generazioni è stata varata una norma che impedirà ai giovinastri di rilassarsi troppo trovando un lavoro fisso e sperperare il proprio denaro in cose futili come una casa. Il lavoratore precario potrà essere giustamente mandato a pascere le pecore (cosa che alcuni forse dovrebbero fare invece che usare la liquidazione per le suonerie del cellulare) senza troppi patemi e senza il rischio di doversi riprendere in casa il gonzo a fronte di un modesto indennizzo ammontante in un Tegolino, un fionda ma senza munizioni e due pacchetti di figurine di Dragonball o Winx in caso di femminucce.

Come suggello di queste significative riforme e per dissuadere le frange bolsceviche e senza Dio dall’esprimere i proprio parere, le nostre gloriose forze armate saranno dislocate agli angoli delle strade nel progetto pilota “un blindato alla porta” che in un paio di settimane permetterà al popolo di familiarizzare con il simpatico mezzo meccanico fino a non poterne più fare a meno come del frullatore o della TV.

Discreto, elegante nella sua corazza antracite, eclettico il blindato diventerà il fidato compagno per la risoluzione delle controversie stradali e condominiali.

Per permettere una più facile integrazione il ministero della pubblica decenza ha studiato due efficaci e fanciulleschi travestimenti (vedi immagini) per la stagione estiva e quella invernale che divertiranno i più piccini in uno spensierato nascondino fra loro e il cingolato dell’amicizia.

Allo studio altre divertenti iniziative come il reticolato natalizio per i campi nomadi in agrifoglio o le retate con grattachecca per gli spensierati che sbarcano a Lampedusa.

Annunci

agosto 7, 2008 - Posted by | Editoriali

4 commenti »

  1. Era dai tempi dell’imperatore Caligola che non si vedevano cose del genere (anche se un cavallo in senato ci sta meglio di Bossi) e non posso che essere ricolmo di gioia per le migliorie apportate allo stato.

    Meglio vn cavallo del tremebondo di Ponte di Legno: l’eqvino onorevole infatti non sbava e il portaborse lo porta a depositare lo stallatico nelle scvderie del qvirinale. Fra bombemerda e fischioni, fra rvtti e scoreggie, qvesto è il governo berlvsconi darling….

    Commento di cosimo | agosto 7, 2008 | Rispondi

  2. Benelli, non ti permetto di mancare di rispetto alle istituzioni.
    Come prima cosa se metti in mano al senatur uova, olio e limone ottieni dell’ottima maionese e poi non senti che buonumore regna adesso? non fare il comunista che la morte di Solženicyn ha liberato un posto in siberia

    Commento di zemariani | agosto 8, 2008 | Rispondi

  3. Sarà pure Berlusconi darling…
    Ammazza però quanto m’è mancata la mortazza! :)

    Commento di Eleonora | agosto 8, 2008 | Rispondi

  4. Infatti no, son qvi sito in tribvna tevere per godermi lo spettacolo circense, accanto al malefico nano Gargilli Gargivlo e ai svoi ravdi & mortaretti…

    Commento di Cosimo | agosto 8, 2008 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: