Parole sfuse che costano meno

Le donne vengono da Venere, gli uomini da Garbatella

Destino cinico e baro

Per almeno 5000 anni il concetto di viaggio di piacere è stato semplicemente ridicolo.

Quando nascevi in un posto potevi essere certo che lì saresti morto e solo l’ira di Dio (non un modo di dire ma proprio la pioggia di zolfo dell’altissimo) poteva convincerti a tirare su baracca e burattini ed intraprendere un calvario interminabile per trovare, nel migliore dei casi, una bella palude dove i tuoi figli sarebbero cresciuti fra malaria e pestilenze.

Gli unici che potevano viaggiare, e non migrare per poi finire giù da una scogliera come i lemmings, erano i ricchi. Solo chi non aveva davvero un cazzo da fare poteva permettersi di perdere settimane, mesi o addirittura anni per andare da un posto ad un altro solo per il gusto di farlo.

Per questo motivo, il mezzo di trasporto da sempre è stato identificato dal lusso, dallo sfarzo e dall’opulenza.

Treni, navi ed aerei sono entrati nella leggenda a colpi di marmi, di statue, di decori, di grandi balli pieni di bella gente elegante e per epiloghi tragici ma grandiosi.

Nomi veri o di fantascienza come il Titanic, il Nautilus, il Rex, il Concorde sono diventati sinonimo di classe e stile. Persino l’ultimo decorticato in fila ai provini del grande fratello a una domanda a bruciapelo su un nome di un treno famoso risponderebbe “L’Orient Express” e non “l’accelerato Bagnara Calabra – Avellino” anche se solo di quello ha esperienza fattiva.

Poi il sogno si è infranto, la patina di raffinatezza e di bello è stata squarciata dalle “Low Cost”, falsi cloni di prometeo che hanno rubato il fuoco agli dei ma anziché donarlo agli uomini glielo hanno appiccato ai testicoli.

Le compagnie a basso costo stanno ad un vero viaggio aereo come un CD di Giggidalessio comprato al casello di Napoli sta al vinile di “the dark side of the moon” dei Pink Floyd. Un’imitazione scadente e gretta che ridicolizza chi prova a contrabbandarla come vera.

Scomodi, sporchi  e pilotati da personale che ha difficoltà a riconsegnare il carrello alla Standa, i vettori low cost sono in genere gestiti da schiere di vampiri visto che partono sempre nel cuore della notte e atterrano solo su luoghi sconsacrati, a almeno un’ora dalla prima traccia di civiltà,  dove orribili aeroporti vengono costruiti su cimiteri indiani ed il massimo ristoro ottenibile è un Mottarello®  con la faccia di Altafini sull’incarto e l’acqua dei cessi che sa di cloro.

L’arcidiavolo di queste compagnie e senza dubbio Ryanair, vettore irlandese che collega città talmente schifose che nemmeno i nazisti le avevano volute occupare durante il secondo conflitto.

Primi a lanciare tratte come la Bergamo – La Coruna (utile solo ai tifosi orobici nel remoto caso di una coppa Uefa), si sono resi protagonisti di una detestabile campagna di massificazione del volo che ha dato l’illusione a legioni di guappi e lavandaie in piumino bianco e occhiali come padelle di poter afferrare il gusto raffinato del viaggio come esperienza di crescita.

Rassegnato, certo che nulla potesse far precipitare oltre le cose, avevo riallineato  tutti i mie standard verso il basso, tenendo per me le oscure maledizioni per i compagni di volo, quando i maledetti figli di San Patrizio hanno sferrato il colpo finale per irretire quelle mandrie di bovini che possono essere facilmente individuate per l’inconfondibile rumore che le ruote per criceti producono nella desolazione del loro cranio.

 

 

Ryanair: da fine aprile si potra’ telefonare in volo su aerei con base a Roma

21 Aprile 2009 14:39 ECONOMIA

ROMA – Da fine aprile, telefonare in volo, inviare sms e mail non sara’ piu’ un tabu’ su cinque aerei Ryanair di base a Roma-Ciampino. Dopo aver equipaggiato la base di Dublino, la compagnia area low cost ha scelto l’Italia, prima di estendere le nuove tecnologie ai suoi velivoli di base in altri Paesi. Nel corso del volo, i passeggeri potranno ricevere e inviare chiamate, sms e mail alle tariffe internazionali di roaming.

Il sogno è finito. Dirottatori? Bazzecole! Commando suicidi? Magari!! Ormai tremo solo al pensiero di due ore di viaggio con radiocronaca diretta del derbissimo Crotone – Vigor Lamezia o del villico che chiama a casa per dire “A ma’, porcodddena, se vede andoabbbitamo!”.

Post Scriptum

Alcuni affezionati sostengono che le ultime posizioni siano un filo esasperate..
Avete ragione ma è difficile essere benevoli quando ieri una al cinema s’è levata le scarpe e m’ha messo i piedi (che puzzavano) sul bracciolo.
In risposta a una lettrice che mi detto che tutti al mondo hanno uno scopo rispondo con questa perla..

Annunci

aprile 22, 2009 - Posted by | Editoriali

6 commenti »

  1. Lei: Un fuoco Un fulmine Lui: Un fumo Praticamente già un dialogo tra sordi

    Commento di heknows | aprile 30, 2009 | Rispondi

    • Benvenuto a un nuovo amico.. il suo arrivo coincide con il picco massimo di contatti di giornata, 161!
      grazie a tutti

      Commento di zemariani | maggio 1, 2009 | Rispondi

  2. purtroppo ormai l’unica difesa dal gregge urlante sono le cuffie quiet comfort della bose, saranno 250 neuri ben spesi

    Commento di roberto | aprile 30, 2009 | Rispondi

  3. swQBfD

    Commento di ZseLRPXwnjUE | novembre 27, 2011 | Rispondi

  4. Leggo questo post (con divertimento) a distanza di tre anni dalla sua pubblicazione e fortunatamente non ho dovuto acquistare le quiet confort (che nel frattempo spero, per ogni eventualità, siano calate nel prezzo).

    Commento di Leafted | aprile 7, 2013 | Rispondi

    • Caro fratello, benvenuto. Meglio Tardi che mai! se t’è piaciuto scrivimi, gli amici di penna sono sempre ben accetti!

      Commento di zemariani | aprile 8, 2013 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: