Parole sfuse che costano meno

Le donne vengono da Venere, gli uomini da Garbatella

Onore al merito


Le persone che mi sono vicine sono da sempre molto interessate dal taglio “naif” che do al mio lavoro. Gli amici più stretti non chiedono più nulla quando mi presento ad un appuntamento a metà pomeriggio di un martedì lavorativo liquidando l’episodio con un laconico mantra: “l’ing. Mariani fa il cazzo che gli pare”.
La verità è che la mia insofferenza per le istituzioni gerarchiche mi rende molto sfuggente ad orari ed uffici facendomi interpretare in maniera “c-ottimale” il canonico 9-17 su cui si basa tutto il mondo del terziario ossia “si lavora quando c’è bisogno, s’esce tardi quando si sta carichi ma quando non c’è un cacchio da fare ci sono poltrone più comode di quella del mio ufficio”.
Soffro molto la barbara pratica della strisciata del tesserino magnetico ed essendo portato alla misantropia estrema ho anche meditato sugli sbocchi professionali di una carriera da anacoreta ma pare che la remunerazione media annua non vada oltre a un cespuglio di bacche e qualche lichene da leccare sulle rocce di una grotta.
Premettendo ciò è ovvio che i miei arci nemici siano i consulenti che per contratto escono per ultimi dallo stabile dopo aver dato anche una botta di cera ai pavimenti solo per poter dimostrare che loro lavorano anche se il carico giornaliero medio si esaurisce nel contare le gomme da masticare sotto il tavolo delle riunioni.
Per un breve lasso di tempo ho provato anche io questa gloriosa carriera ma quando alla mia ingenua domanda “gli straordinari sono pagati?” ho ricevuto una elaborata risposta sulla maggior gloria della mio impiego che non doveva essere intaccato da vili questioni di danaro ho badgiato alle 16 e 45 smettendo di ridere solo arrivato al parcheggio.
Il mio capo di allora non credo prese benissimo il dileggio ostentato verso questo credo di presenzialismo esasperato e mi punì con il peggiore dei castighi possibili per uno come me che è sotto sotto convinto di essere destinato alla conquista della galassia e guarda gran parte degli altri come suoi futuri servi della gleba: convention e gruppi per il team building!!!!!
Interminabili sessioni di giochi di ruolo con pinguini paludati da matrimonio che pontificano su i loro successi folgoranti legati ammettendo che il loro più grande difetto fosse “la troppa disponibilità”. In genere in quei casi venivo salvato dalla pressione arteriosa che superava di slancio la velocità media del catino di Indianapolis (297.6) causandomi scompensi che mi gettavano in stato di morte apparente.
Nutro quindi per esperienza personale fortissimi dubbi su chi non lavori in una miniera di zolfo dello Zambia e denunci turni girnalieri di 12-13 ore,  li ho sempre considerati o dei cazzari o dei perdigiorno perché nessuno può produrre con un minimo di qualità per più di 8-9 ore quotidiane senza dover raschiare il suo cervello dalle pareti dell’ufficio.
Proprio mentre riflettevo ieri su quando il luogo di lavoro possa influire sull’umore e sul comportamento e viceversa mi è arrivata una mail dal capo con la seguente agenda per la chiusura delle attività dell’anno 2009

ORDINE DEL GIORNO

1) Crisi del Frosinone Calcio
2) Crisi della Juventus
3) Riforme Istituzionali
4) LITURGIA DELLA PAROLA. Discussione su aforismi di saggezza (seguono):
5) “Io con le donne sono sempre stato un disastro, fin da bambino. Quando si giocava al dottore, a me facevano sempre guidare l’ambulanza” (Makaresko)
6) “Quando ero piccolo tutti mi chiedevano cosa volevo fare da grande. Gli altri rispondevano il dottore, il tramviere, l’astronauta… Io dicevo: la testa di cazzo. Sono l’unico che ce l’ha fatta.” (Paolo Rossi)
7) “E Dio disse “Pkunzip Universo”.(Anonimo)
8) OFFERTORIO (al Capo, di beni in natura)
8) CREDO (nel Capo)
9) OMELIA (del Capo), sul tema: “Rivolta dei bancarellari romani: ma per quale accidente di ragione non si possono lanciare souvenir di San Pietro? Forse la punta della Cupola è meno efficace delle guglie del Duomo?”
10) ELEVAZIONE (del Capo al rango di AD = Aspirante Diòscuro)
11) COMUNIONE (solamente spirituale, ancora nun se magna)
12) BENEDIZIONE (del Capo)
13) ITE MISSA EST
14) ASCOLTO (O VISIONE FILMATI) DI CONCERTI DI MUSICA DODECAFONICA (fino alle ore 23.55), senza il Capo, ma chiusi a chiave dentro la B2
15) BRINDISI con il Capo (frugale, e con i beni offerti al punto 7)

Mi raccomando, preparatevi bene

Ma dove altro avrei potuto lavorare nel mondo mi chiedo!?
Genio, grande capo ti voglio bene.

Annunci

dicembre 24, 2009 - Posted by | Editoriali

2 commenti »

  1. diciamo che sul presenzialismo esasperato sono d’accordo e condivido appieno l’insofferenza per le gerarchie.
    All’Ing.Mariani affianco il Dott. Benini fa il cazzo che gli pare. Non a caso venerdì scorso ho lasciato la DG Pesca al Ministero alle 15:40 in punto alla faccia di tutto il cucuzzaro. Si mangiano il braccio se cominci a dar loro le dita.

    Commento di cosimo | dicembre 24, 2009 | Rispondi

  2. Mi verrebbe da rispondere con un sonoro vaffanculo, considerato che ho sempre lavorato come un negro in un campo di san marzano, arrivando a fermarmi solo alle soglie dell’esaurimento nervoso.
    Ma non ti ci mando, perché la tua visione del mondo è vera nel 90% dei casi. E quindi non posso che darti il 90% della ragione.
    Ma soprattutto non ti ci mando nella speranza che il mio cv possa giungere prima o poi al tuo ufficio del personale che tu avrai opportunamente oliato per me….

    Commento di Luca | febbraio 4, 2010 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: