Parole sfuse che costano meno

Le donne vengono da Venere, gli uomini da Garbatella

Puntini sulle i

Sul fatto che io sia polemico oltre il ragionevole non v’è mai stato dubbio alcuno. Vivo per il contenzioso e se i miei genitori avessero anche solo sospettatato l’indole del loro frugoletto mi avrebbero posto come nome di battesimo Giuda, come il santo patrono delle cause perse.
Aldilà del fatto che mi piace litigare per qualsiasi cosa questo amore per il contraddittorio nasce anche da un obsoleto e visionario senso della giustizia che mi spinge in gineprai di qualsiasi tipo per assistere gli sventurati e sostenere bandiere che anche un missionario comboniano bollerebbe come una perdita di tempo.
Ritengo quindi doveroso scendere in piazza per protestare contro il più manifesto caso di plagio e violazione del marchi dai tempi in cui in classe mia alle medie un bambino si presentò con la felpa della “marinara yachting”.
Come tutti sapete qualche giorno fa un cittadino lievemente alterato ha ferito in maniera considerevole il presidente del consiglio tirandogli addosso da distanza ravvicinata una riproduzione del duomo di Milano (nemmeno una settimana dopo una donna ha scavalcato le transenne per rovinare su sua santità durante la messa di Natale. Riflettiamo sull’ironia di un mondo alla rovescia in cui sarebbero state più sensate una chiesa in testa al papa e una donna che zompa addosso a Berlusconi). L’episodio sarebbe potuto essere una magnifica occasione per vietare per legge la vendita di quella serie infinita di porcherie che affollano le bancarelle quali posacenere a forma di colosseo, David di Michelangelo-accendini e statue (!!!!!) della primavera del Botticelli mentre l’effetto più tangibile di questo gesto è stata una esplosione d’amore universale che non si verificava dai tempi di Woodstock.
Come evoluzione spontanea il partito delle libertà, con la breve parentesi del partito dell’amore libero assolutamente in linea con i processi evolutivi, si è tramutato nel partito dell’amore.
Con grande gioia il presidente Berlusconi ha fatto suo questo movimento ispirato al più nobile dei sentimenti commettendo però una grande ingiustizia non riconoscendo nulla a chi 18 anni prima di lui era stato antesignano del movimento.
Era il luglio 1991 e come tutti i sani liceali della mia età mi aggiravo per via del corso inebriandomi di belle fanciulle in abiti succinti. Arrivato all’altezza di piazza del popolo una folla considerevole mi aveva incuriosito attirandomi verso un comizio elettorale dove due delle più serie esponenti della politica italiana stavano calorosamente lanciando la candidatura europea di una collega.
Sono sempre stato molto sensibile alle tematiche del femminismo militante e quindi mi ero fatto strada nella calca per approfondire il programma elettorale e partecipare al dibattito certo di trovarmi di fronte alla nascita di un partito che avrebbe cambiato la storia delle istituzioni.
Mi trovavo di fronte al congresso di fondazione dell’unico e solo Partito dell’Amore.
Ho vissuto un sogno, altro che Martin Luther King, io c’avevo Moana e Cucciolina con Ramba Malù che con un coraggioso gesto 68ino a zinne de fuori predicava l’amore libero e per tutti!!
Già vi vedo a ridere sardonici.. vergogna! I roghi di reggipetto degli anni 70 si e Ramba no? Razzisti! Solo perché partecipava ad “acchiappa la chiappa” sull’isola di Schicchi non vuol dire che il programma non fosse valido, anche perché la Staller aveva promesso un voto di scambio con sesso orale ad ogni elettore! Mai in vita mia ho rimpianto tanto di non poter partecipare alla vita politica del paese.
Con donchisciottesco ardore oggi mi scaglio contro l’irriconoscenza della maggioranza.
Che il presidente faccia ammenda del suo abuso e reintegri nei quadri dirigenti almeno Riccardo Schicchi, statista illustre, con una carica di prestigio come quella di ministro per le attività culturali.
Alla fine Berlusconi m’ha promesso un posto di lavoro e quello lo posso pure trova’ da solo, Ilona era stata di manica ben più larga.

Annunci

dicembre 29, 2009 - Posted by | Editoriali, Er cuppolone

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: