Parole sfuse che costano meno

Le donne vengono da Venere, gli uomini da Garbatella

Un vecchio orribile

Ho pochissime certezze del mio futuro. Lavoro, amore e famiglia sono concetti sfocati come le orbite gassose attorno a Saturno.
Quando due settimane fa la mia sorellina ha annunciato che sarebbe convolata a giuste nozze (auguri cuore de Bro’) ho commentato fra il serio ed il faceto con mia madre: “goditi questo perché temo che per il prossimo ci sia parecchio da attendere”. Mamma ha fatto la faccia della maschera triste del teatro greco..
In questa approssimazione, fra le nebbie del mio futuro spunta come una rocca fortificata una sicurezza granitica ed ineludibile: sarò un vecchio orribile.
Non è né pessimismo né modestia; è matematica. A rifletterci bene la vecchiaia è un fattore moltiplicativo della condizione giovanile. Se è vero che per avere idea delle dimensioni delle proprie chiappe in età senile , cosi come della propria pappagorgiona non bisogna far altro che realizzare la misura attuale e moltiplicarla per x volte perché questo non dovrebbe funzionare anche per i difetti caratteriali? Direi che sono spacciato.
Sempre che il mio carattere “esuberante” non mi mandi ad ammirare le margherite dalla parte delle radici prima del tempo mi è facile prevedere che la mia innata spocchia e smania prevaricatrice mi renderanno un vecchiaccio logoro e talmente amaro da far apparire Ebenezer Scrooge come il nonno di Heidi.
Di una cosa però sono certo, nemmeno allora chiederò sconti e sarò poco incline a chiedere indulgenza per cui non mi stupirò se i miei vicini di casa mi lasceranno bocconcini avvelenati come si fa con le volpi per eliminare quella miniera di bile del sig. Mariani. Una volta infatti ho litigato aspramente con un amico se l’età fosse da sola una scusante valida per un comportamento villano e scortese.
L’episodio aveva avuto origine ad un incrocio dove la mummia sfasciata di Ramsete IV al volante di una Ritmo in ghisa e bronzo era passata col rosso, provando ad aportare la punta della mia Fiesta. Non contenta mi aveva pure mandato ‘affanculo generando da parte mia una ridda di bestemmie che avevano seriamente lesionato la cupola della parrocchia antistante.
Sconcertato dalla veemenza della mia reazione Luca mi aveva spiegato che a suo modo di vedere l’età senile era una specie di lasciapassare universale che garantiva un’impunità totale mentre il mio argomento, forse più stringato ma certamente efficace, era che uno stronzo rimane tale anche con la gotta e le rughe.
Avrei voluto vedere il mio amico però mercoledì scorso nel solito aeroporto che per me è divenuto ormai sinonimo di stress e beceraggine.
Reduce da una tre giorni di riunioni utili quanto le tette sulla schiena di un cinghiale mi ero trascinato a Vienna per il volo pomeridiano.
Il sentore che qualcosa non andasse per il verso giusto ce l’avevo perché effettuando il check-in on line avevo trovato strapieno un volo generalmente deserto quanto la bottega di un norcino alla Mecca.
Dovete sapere che l’aeroporto austriaco ha una civilissima peculiarità; ogni gate ha il suo personale metal detector con annessa macchina a raggi X per cui non c’è praticamente mai fila. All’arrivo ai varchi l’amarissima realtà. L’arcianziani di Roma aveva realizzato una bellissima gita per cui prima di me c’erano 108 arzilli vecchietti ognuno con 6 bagagli a mano, 2 cappotti, 3 chili d’oro e defibrillatori vari.
Anche se lo screening di ognuno di questi compagni di viaggio aveva richiesto 5 minuti e mezzo lasciandomi in piedi abbastanza per una proiezione integrale di “c’era una volta in America”, avevo assorbito il colpo abbastanza bene ed arrivato alla posizione due della fila (con dietro non meno di 90 persone) mi preparavo quando un signore di età sui 65-70, quindi al limite della soglia del rispetto, è arrivato da dietro parlando al cellulare mettendosi esattamente di fronte a me.
Io ho reagito con un timido: “mi scusi signore veramente…” “CHE C’E’?” “ci sarebbe la fila” “SCUSA TI DEVO SALUTARE, C’E’ UNO QUA… ECCO, ECCO CONTENTO ORA?” spostandosi di un passo e mettendosi dietro di me ma davanti agli altri 90 che speravo lo avrebbero linciato e che invece hanno fatto pippa.
Passato il controllo aspettavo il mio turno per essere imbarcato (fila 6) tranquillo visto che la signorina aveva chiamato le file dalla 18 alla 36.
I signori dell’arci si erano già incolonnati in formazione di falange macedone per cingere d’assedio la hostess quando il signore di prima (fila 11) senza alcuna remora ha scavalcato tutti tirando dritto fino all’ingresso del velivolo.
Arrivato al mio posto ho trovato la cappelliera stracolma e mi sono fatto tutto il viaggio con Pc e ventiquattrore comodamente allocate proprio dove i narcotrafficanti sono soliti nascondere gli ovuli di cocaina.
All’atterraggio,  con l’aereo praticamente ancora il volo, il signore (sempre lui!!!) è scattato da cinque file più dietro per venire ad aprire la mia cappelliera per prendere la sua roba dicendo “eh si, è molto più comodo mettere le proprie cose davanti, si fa meno fila all’uscita”.
Comincio a ritenere che la pratica esquimese di abbandonare gli anziani sul pack a farli mangiare dali orsi vada urgentemente rivalutata.

Annunci

febbraio 28, 2010 - Posted by | Editoriali

16 commenti »

  1. io so sempre per togliere la patente a 65, e i pensionati in gita sui charter

    Commento di roberto | marzo 1, 2010 | Rispondi

  2. Amico, ti ha proprio setto male.
    Meno male che giovedì sera ci berremo un litro di limoncello, discutendo amabilmente di come non farti diventare un vecchio insopportabile.

    Commento di marco | marzo 1, 2010 | Rispondi

  3. nel senso che mi fate secco prima?

    Commento di zemariani | marzo 1, 2010 | Rispondi

  4. Speriamo di farti rinsavire prima della vecchiaia.

    Commento di marco | marzo 1, 2010 | Rispondi

  5. L’unico difetto che hai è che sei della Roma.
    E’ vero che la cosa è piuttosto grave ma, considerando che c’è gente della Juve, io non drammatizzerei…

    Commento di TheCarryingShark | marzo 1, 2010 | Rispondi

    • Ora io capisco che hai avuto i natali in un luogo molto lontano dall’Arno, ma che questo era un post di smentita l’avrebbe capito anche “il cugino meno scolarizzato di Cassano(cit. E.Mariani)”

      Commento di FVSEMPRE | marzo 12, 2010 | Rispondi

  6. fico, ma non c’è loquela!

    Commento di soldatino | marzo 2, 2010 | Rispondi

  7. solo nome in codice… siete dei pazzi.. ma firmarsi mario o gina no?

    Commento di zemariani | marzo 4, 2010 | Rispondi

    • c’hai ragione

      Commento di mario o gina | marzo 4, 2010 | Rispondi

    • Se facciamo commenti anonimi non ti va bene, se usiamo nik pseudo criptici non ti va bene, se usiamo nomi in codice non ti va bene…
      CHE PALLE!!!

      Commento di USERMANUAL | marzo 4, 2010 | Rispondi

      • errata corrige: nick

        Commento di Camelusdromedarius | marzo 4, 2010

  8. A Marià, waldorf sarò io. Sempre che la divina provvidenza non mi spedisca a far da concime prima. Prossima settimana gara di guida da omar con volanti annessi (due). Che fai te presenti?

    Commento di Cosimo | marzo 10, 2010 | Rispondi

  9. Magoooooo quando torni a postare?

    PS
    Sei pregato di tornare in Perù a ogni derby!

    Commento di Moi | aprile 22, 2010 | Rispondi

  10. A breve le cronache dallo sprofondo.. aho ma prima o poi se potra´capi´chi sei?

    Commento di zemariani | aprile 24, 2010 | Rispondi

  11. Mago quando mi sarò ripresa da ieri ne riparleremo.
    Aspetto le tue cronache per ritirarmi su, un bacio.

    Commento di Moi | aprile 26, 2010 | Rispondi

    • ormai me lo chiede pure il fornaio chi sei..

      Commento di zemariani | aprile 28, 2010 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: